Musicoterapia
La musicoterapia è proposta da tempo in vari ambiti della relazione d’aiuto, nel mondo della disabilità motoria, cognitiva, psichica, relazionale, nel trattamento dei pazienti comatosi e post comatosi e di quelli oncologici; essa trova inoltre impiego in contesti in cui sia utile favorire i processi di maturazione psicologica, integrazione sociale, crescita personale, mediazione culturale.

Vi sono sostanzialmente tre famiglie di tecniche musicoterapiche:
  • L’improvvisazione musicale, coinvolgente il musico terapeuta e il suo interlocutore;
  • L’ascolto musicale, variamente proposto in base all’obiettivo perseguito;
  • L’impiego di musica e ... movimento, respirazione, esperienze corporee, grafico-pittoriche, di scrittura, immaginative, ecc.


  • L’intervento del musico terapeuta si qualifica come clinico, riabilitativo, educativo o d’altro tipo in funzione del suo profilo professionale globale, del tipo di utenza, degli obbiettivi perseguiti e della contrattualità definita.